Burundi Bwacu, 01.07.2017, 55°anniversario dell’indipendenza del Burundi. Che significa?

 

B.I.L.SO.C ONLUS

“Burundi bwacu”, così si intitola l’inno nazionale del Burundi, e si traduce “Burundi nostro”. Fu scritto da un gruppo di autori sotto la direzione di Jean-Baptiste Ntahokaja, un prete cattolico. Il suo compositore musicale fu Marc Barengayabo, un altro prete cattolico. Fu adottato come inno nazionale all’indipendenza del Burundi ottenuta il 1 luglio 1962 contro la colonizzazione belga. Ricordiamo che il Burundi era una nazione indipendente dal 17° secolo, una indipendenza che perse dall’invasione e occupazione tedesca nel 1894 e con la successiva colonizzazione belga da dopo la prima guerra mondiale fino alla data dell’indipendenza. A quella data, quindi, si trattava di una riconquista della sovranità politica di circa un secolo prima.

A parte la sua melodia meravigliosa, molto profondo e pieno di fierezza nazionale è il contenuto del nostro inno. Tanto per dire, non tutti gli inni africani sono nella lingua locale. Il nostro è in Kirundi, la nostra lingua nazionale che unisce tutto il paese (parlata da 100% della popolazione). La lingua unica per il popolo è cultura e fierezza di una nazione.

Ci proponiamo qui di pubblicare la canzone in musica (audio) e in testo nella nostra lingua e in italiano (almeno ci proviamo, ahimè si sa bene che tradurre è tradire, parafrasando i latini).

Questa festa del 55° anniversario della nostra indipendenza arriva nel momento buio nella vita socio-politica del nostro paese. Mentre il partito al potere e l’opposizione perseverano nelle loro accuse reciproche a distanza senza nessuna luce nel fondo del tunnel di un possibile ritorno nella normalità, circa mezzo milione di Burundesi vivono nei campi profughi nei paesi limitrofi in condizioni disastrosi. Fonti indipendenti autorevoli parlano di un migliaio di morti, centinaia di spariti nel nulla, migliaia di arrestati, torturati ed imprigionati, etc. Mentre l’economia del paese è in rosso su tutti i parametri, milioni di Burundese vivono nella miseria.

Una domanda a nostro parere legittimo: è questo il Burundi indipendente che abbiamo voluto e vorremmo? A te Burundese di darti una risposta. Noi, Burundesi d’Italia per la Legalità e la Solidarietà Civile – B.I.L.SO.C ONLUS, non ci stiamo. Continuiamo a credere che la maggior parte dei nostri compatrioti sono come presi in ostaggio. Tentiamo giorno per giorno a costruire una comunità unita negli ideali della pace, legalità e solidarietà, ideali degni di un Burundi indipendente, così come lo voleva Rwagasore Louis e suoi compagni, i nostri eroi nazionali.

Buona festa a tutti i Burundesi del Burundi, d’Italia e di dovunque ci sono!

 

Burundi bwacu (testo in Kirundi) Burundi nostro (testo in italiano, trad. libera)
 

Burundi bwacu, Burundi buhire,

Shinga icumu mu mashinga,

Gaba intahe y’ubugabo ku bugingo.

 

Warapfunywe ntiwapfuye,

Warahabishijwe ntiwahababuka,

 

Uhagurukana, uhagurukana, uhagurukana, ubugabo urikukira.

 

Komerwamashyi n’amakungu,

Habwa impundu nabawe,

Isamirane mu mashinga, isamirane mu mashinga,

 

Burundi bwacu, ragi ry’abasokuru,

Ramutswa intahe n’ibihugu,

Ufatanije ishaka n’ubuhizi;

Vuza impundu wiganzuye uwakuganza uwakuganza.

Burundi bwacu, nkoramutima kuri twese,

Tugutuye amaboko, umitima n’ubuzima,

Imana yakuduhaye ikudutungire.

Horana ubumwe n’abagabo n’itekane.

Sagwa n’urweze, sagwa n’amahoro meza.

 

 

Burundi nostro, Burundi felice,

Prendi posto nel concerto delle nazioni,

Erigi l’uomo secondo la tua giustizia,

 

Fracassato non sei morto, non sei morto,

Disorientato, sei rimasto sereno,

 

Orgogliosamente ti alzasti e riconquistasti la tua sovranità.

 

Ricevi l’applauso dalle Nazioni,

Senti le grida gioiose dai tuoi figli,

Udibili in tutto il mondo, monti e valli,

 

Burundi nostro, sacra eredità dei nostri antenati,

Sii riconosciuto degno dalle nazioni,

Unisci volontà e bravura,

Inneggia ora che hai ritrovato la tua libertà contro l’oppressore,

Burundi nostro, che tutti i noi amiamo,

Ti consacriamo le nostre forze, i nostri cuori e le nostre vite,

Iddio che te ce l’ha concesso ti preserva sempre,

Unità e uomini integri e pace per sempre,

Felicità e Pace ti invadano.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...